Caricamento in corso . . .CARICATO
5 most destructive weapons LifeLine Media uncensored news banner

Guerra nucleare: le 5 armi nucleari più potenti al mondo

Rivelare le armi che possono porre fine al mondo e i paesi che le possiedono

5 armi più distruttive

Il numero 1 potrebbe trasformare il nostro intero pianeta in un deserto tossico per oltre mezzo secolo

GARANZIA FACT-CHECK (Testimonianze): [Documenti di ricerca peer-reviewed: 6 fonti] [Siti accademici: 3 fonti] [Siti web governativi: 3 fonti] [Direttamente dalla fonte: 1 fonte]

 | Di Riccardo Ahern - La minaccia di una guerra nucleare nel 2023 è terrificante, ma pochi di noi comprendono i diversi tipi di armi nucleari e le enormi differenze nel loro potere distruttivo.

Purtroppo, dall'escalation del Ucraina-Russia guerra, la minaccia della terza guerra mondiale è molto reale. Putin ha fatto numerosi riferimenti all'escalation nucleare, l'Ucraina chiede maggiore aiuto ai paesi della NATO e ci sono prove che i paesi occidentali siano preparandosi al peggio.

Mentre alcune armi possono distruggere una città, altre possono vaporizzare una massa terrestre e una, in particolare, può rendere abitabile l'intero pianeta per 50 anni.

La più grande bomba nucleare non è necessariamente la più letale: la ricaduta di un'arma nucleare è un fattore critico, l'esplosione stessa potrebbe non essere particolarmente potente, ma le radiazioni lasciate in seguito possono colpire una popolazione per decenni e avere effetti globali.

Durante la valutazione di queste armi, prenderemo in considerazione anche i sistemi di lancio: un'arma in grado di distruggere un paese è di scarsa utilità se non può essere dispiegata in modo efficace e penetrare le difese nucleari.

Parleremo solo di armi che sappiamo che gli scienziati possono creare con la tecnologia odierna nel 2023, non parleremo di armi teoriche che potrebbero essere possibili tra cento anni.

Questo articolo mira a sollevare il velo sui tipi di armi nucleari possibili nel mondo di oggi e darvi un quadro chiaro e un confronto del tipo di danno che possono causare. I media spesso lanciano frasi come "minaccia nucleare", un termine ampio che non riesce a spiegare la pletora di dispositivi possibili.

Quindi, in questo elenco, presenteremo le 5 armi più potenti al mondo nel 2023 in base alla resa dell'esplosione, al fallout radiologico, al metodo di consegna e alla capacità di penetrare nei sistemi di difesa.


Come funzionano le bombe nucleari: lettura di base


5 Bomba al neutrone: testata radioattiva potenziata

La bomba al neutrone è un particolare tipo di arma nucleare progettata per danneggiare le persone più che edifici o attrezzature. Conosciuta anche come testata a radiazioni potenziate, la bomba al neutrone è pericolosa in modo univoco a causa della sua capacità di distruggere la vita con precisione ma lasciare intatte le strutture circostanti, dando spesso la falsa illusione che sia più accettabile da usare perché "sembra" meno distruttiva.

La bomba al neutrone ha chiari vantaggi in guerra come arma nucleare tattica, usandola per spazzare via un esercito senza distruggere l'equipaggiamento militare circostante.

La detonazione rilascia radiazioni intense che possono viaggiare attraverso l'armatura o in profondità nel terreno. L'inventore della bomba al neutrone, Sam Cohen, ha teorizzato che se si togliesse l'involucro di uranio di una bomba all'idrogeno, i neutroni rilasciati potrebbero uccidere i nemici a grandi distanze, anche se si nascondessero negli edifici.

Le armi nucleari si basano su una reazione iniziale che crea alta energia neutroni per innescare le fasi successive. Questi neutroni sono generalmente contenuti all'interno di un involucro di uranio e riflessi verso l'interno per favorire la reazione a catena dell'esplosione.

Al contrario, in una bomba al neutrone, l'involucro di uranio viene rimosso, diffondendo i neutroni verso l'esterno, abbassando la resa dell'esplosione della bomba ma aumentando significativamente la quantità di radiazioni letali.

Alcuni esperti pensavano che potesse essere usato come un modo per negoziare contro minacce come i missili sovietici, riducendo il rischio di far esplodere i missili per errore durante un attacco.

I vantaggi delle bombe al neutrone risiedono nel loro uso come armi nucleari tattiche, in quanto consentono un targeting più preciso delle forze militari senza la preoccupazione di causare danni civili significativi dall'esplosione. Tuttavia, ciò solleva anche una preoccupazione psicologica, poiché la loro accettabilità percepita potrebbe significare che vengono utilizzati con meno accortezza.

Ecco cosa c'è di così pericoloso:

La bomba al neutrone potrebbe essere l'arma nucleare che è il catalizzatore per l'uso di armi molto più grandi, consentendo ai governi di "immergere le dita dei piedi" nella guerra nucleare - ma prima che se ne accorgano, stanno distruggendo interi paesi.

4 Testata nucleare ipersonica

L'arma successiva non viene misurata dal raggio dell'esplosione o dal fallout radiologico, ma dal metodo di lancio.

Perché a cosa serve un'arma se non riesce a raggiungere il suo bersaglio?

Le armi ipersoniche sono particolarmente agghiaccianti a causa della loro capacità di trasportare testate nucleari a velocità superiori a cinque volte la velocità del suono e di manovrare rapidamente a comando.

Un missile balistico intercontinentale convenzionale (ICBM) segue un percorso ad arco, lanciandosi nello spazio e scendendo sul bersaglio guidato dalla gravità. Gli ICBM sono pre-programmati per colpire obiettivi specifici: una volta in orbita, non possono cambiare il loro percorso.

Grazie a questa prevedibile traiettoria di caduta libera, i sistemi di difesa possono facilmente rilevare e intercettare i missili balistici intercontinentali.

Al contrario, i missili ipersonici sono dotati di motori a reazione e sono controllati a distanza durante l'intero volo. Inoltre, viaggiano ad altitudini inferiori, rendendo la diagnosi precoce estremamente impegnativa. Alcuni possono viaggiare così velocemente che la pressione dell'aria davanti a loro forma una nuvola di plasma che assorbe le onde radio agendo come un "dispositivo di occultamento" che li rende invisibili ai radar. Di conseguenza, molti paesi stanno correndo per svilupparsi nuovi sistemi di difesa in grado di rilevare i missili ipersonici in arrivo.

Quanto velocemente possono andare i missili ipersonici?

Per metterlo in prospettiva, la velocità del suono, nota come Mach 1, è di circa 760 mph. I moderni aerei passeggeri in genere viaggiano più lentamente di questa velocità (subsonica), di solito fino a Mach 0.8. Molti ricorderanno l'aereo supersonico Concorde che poteva volare al doppio della velocità del suono o Mach 2.

Vengono considerate velocità superiori a Mach 5 supersonico, almeno 3,836 mph, ma molti missili ipersonici possono viaggiare il doppio a circa Mach 10!

In prospettiva:

Un aereo passeggeri veloce che vola da Russia negli Stati Uniti ci vorrebbero circa 9 ore: un missile ipersonico che viaggia intorno a Mach 10 arriverebbe negli Stati Uniti in soli 45 minuti!

Pronto per le cattive notizie?

La Russia si è vantata del suo arsenale di armi ipersoniche in grado di trasportare varie testate nucleari. Il solo pensiero che un'arma di questo elenco sia montata su un missile ipersonico è terrificante.

3 Lo Zar Bomba - bomba all'idrogeno

Guarda il filmato grezzo dello zar Bomba del test ora declassificato dalla Russia.

Per la potenza dell'esplosione pura, l'arma nucleare più potente mai creata e testata era una bomba all'idrogeno sviluppata dall'Unione Sovietica chiamata Tsar Bomba.

Zar Bomba, la più grande bomba atomica del mondo, del peso di quasi 60,000 libbre, era testato in una zona remota chiamata Mityushikha Bay sull'isola di Severny nel circolo polare artico. Il 30 ottobre 1961, un aereo chiamato Tupolev Tu-95 trasportava il dispositivo e lo fece cadere da 34,000 piedi.

Un paracadute è stato attaccato per rallentare la bomba in modo che l'aereo potesse scappare, ma l'equipaggio aveva ancora solo il 50% di possibilità di sopravvivere.

La Tsar Bomba era una bomba all'idrogeno o un'arma nucleare di seconda generazione con un potere distruttivo molto maggiore che utilizzava il processo di fusione nucleare.

Una reazione di fissione standard avvia una reazione di fusione secondaria più potente rilasciando grandi quantità di energia. Le bombe a fusione utilizzano isotopi di idrogeno noti come deuterio e trizio come combustibile, da cui il nome bomba all'idrogeno. Tuttavia, le armi moderne impiegano il deuteruro di litio nella loro progettazione, ma il principio è lo stesso.

Fusione nucleare si verifica quando nuclei atomici più piccoli si uniscono per creare un nucleo più grande, rilasciando energia significativa. Al contrario, la fissione nucleare, utilizzata esclusivamente nelle armi nucleari di prima generazione, comporta la scissione di un grande nucleo atomico in frammenti più piccoli. Sebbene anche la fissione rilasci energia, non genera tanto quanto la fusione.

La fusione è l'ultima fonte di energia:

La fusione nucleare alimenta la gigantesca palla di fuoco che sostiene tutta la vita sulla Terra: il nostro sole. Se potessimo sfruttare il processo di fusione per produrre continuamente energia nelle centrali elettriche invece delle nostre attuali centrali a fissione, questo risolverebbe tutti i problemi energetici del mondo!

Per metterlo in prospettiva...

L'esplosione di Tsar Bomba è stata più di 1,570 volte più forte delle bombe a fissione sganciate su Hiroshima e Nagasaki in Giappone. La bomba ha provocato un enorme fungo atomico, rompendo le finestre delle case in Norvegia e Finlandia a quasi 600 miglia di distanza. L'onda d'urto dell'esplosione ha fatto il giro del globo tre volte, con la Nuova Zelanda che ha registrato ogni volta un aumento della pressione atmosferica!

La palla di fuoco di Tsar Bomba era visibile da oltre 600 miglia di distanza e aveva un diametro di circa 5 miglia, abbastanza grande da inghiottire l'intera Strip di Las Vegas e altro ancora!

La Tsar Bomba era un'arma di pura potenza e cruda distruzione, la più grande bomba al mondo mai testata. La sua ricaduta radiologica è stata progettata per essere minore, con i tester che sono stati in grado di tornare sul sito solo due ore dopo senza alcun rischio per la loro salute.

Lo zar Bomba ha dimostrato che con la tecnologia della fusione non c'era limite al potere distruttivo possibile: teoricamente, più grande è la bomba, più grande è l'esplosione.

L'Unione Sovietica detiene questo record per aver creato e testato l'arma più potente del mondo. I restanti bossoli delle bombe si trovano attualmente nel Museo russo delle armi atomiche a Sarov.

È importante notare che quando l'Unione Sovietica è crollata, la Russia ha ereditato il suo intero arsenale nucleare!

2 Bomba al tantalio: arma nucleare salata

Un isotopo meno noto che può essere utilizzato nelle armi nucleari è il tantalio, un metallo grigio lucido riconosciuto per la sua alta densità e punto di fusione. Un'arma a base di tantalio impiega un isotopo radioattivo artificiale del metallo, uno dei soli 35 radioisotopi artificiali conosciuti.

Definito "bomba salata", il tantalio è stato studiato per il suo potenziale utilizzo come materiale salante, che sarebbe avvolto attorno a una testata termonucleare.

Cos'è una bomba salata?

Le "bombe salate" sono alcune delle armi più letali di tutti i tempi, considerate altamente immorali e spesso chiamate dispositivi del giorno del giudizio. Il termine salato deriva dalla frase “salare la terra”, che significa rendere il suolo inospitale alla vita. Anticamente lo spargimento di sale sui siti delle città conquistate era una maledizione per impedire il ripopolamento della zona impedendo al nemico di coltivare la terra.

Una bomba salata utilizza metalli pesanti come il tantalio ed è progettata per la massima ricaduta radiologica rispetto al raggio dell'esplosione, dandogli il potenziale per causare distruzione atmosferica in tutto il pianeta.

La detonazione del dispositivo avvia una reazione di fusione che rilascia neutroni ad alta energia che mutano il tantalio-181 (il "sale") nel tantalio-182 altamente radioattivo.

L'emivita del tantalio-182 è di circa 115 giorni, il che significa che l'ambiente rimane altamente radioattivo per molti mesi dopo l'esplosione. Come altre bombe salate in questo elenco, il fallout delle armi rilascia raggi gamma ad alta energia in grado di penetrare le pareti più spesse e causare danni al DNA a tutta la vita.

Un'arma alla pari del tantalio è una bomba al sale di zinco con proprietà simili, sebbene il tantalio produca leggermente maggiore energia radiazioni gamma ed è più ricercato nella progettazione di armi.

Chi ha una bomba al tantalio?

Nessuno ha mai rivendicato il possesso di una bomba nucleare al sale di tantalio.

Tuttavia, nel 2018 c'erano crescenti preoccupazioni che Cina stava facendo rivivere il concetto della catastrofica arma al tantalio, originariamente concepita durante la Guerra Fredda. Il sospetto è stato suscitato da esperimenti sostenuti dallo stato presso una struttura di ricerca cinese. Gli scienziati dell'Accademia cinese delle scienze di Pechino hanno riportato il loro successo nell'emettere raggi surriscaldati dell'isotopo radioattivo tantalio, suggerendo che la nazione si stava interessando in modo particolare agli usi militari del tantalio.

Ulteriori dettagli sulla ricerca cinese con armi al tantalio rimangono sconosciuti: tali informazioni sarebbero considerate un segreto di stato gelosamente custodito.

1 Bomba al cobalto: il dispositivo del giorno del giudizio

Esplosione di una bomba al cobalto
Rappresentazione artistica di un'esplosione di un'arma nucleare al cobalto.

La bomba al cobalto è il dispositivo del giorno del giudizio: un'arma così distruttiva che potrebbe porre fine a tutta la vita umana sulla Terra, la peggiore bomba nucleare in questa lista.

Una bomba al cobalto è un altro tipo di "bomba salata", un'arma termonucleare progettata per produrre radiazioni potenziate. La bomba è stata descritta dal fisico Leó Spitz come un dispositivo che non dovrebbe mai essere costruito ma per dimostrare come le armi nucleari possano raggiungere un punto che potrebbe distruggere l'intero pianeta.

La bomba è costituita da una bomba all'idrogeno circondata dal metallo cobalto, in particolare l'isotopo standard del cobalto-59. Alla detonazione del dispositivo, il cobalto-59 viene bombardato dai neutroni della reazione di fusione e convertito nel cobalto-60 altamente radioattivo. Il cobalto-60 radioattivo cade a terra permettendo alle correnti del vento di diffonderlo in tutto il pianeta.

Quanto è potente una bomba al cobalto?

La radiazione prodotta da una bomba al cobalto rimane nell'atmosfera per molti decenni, più a lungo di simili bombe salate che utilizzano tantalio o zinco, rendendo impraticabili i rifugi antiaerei.

Le stime suggeriscono che l'atmosfera rimarrebbe radioattiva per circa 30-70 anni, consentendo alle correnti del vento di diffondere l'isotopo in tutto il globo. Nonostante la radiazione sia di lunga durata, l'emivita del cobalto-60 è abbastanza breve da produrre intensità radiazioni letali. In effetti, il cobalto rilascia raggi gamma di energia più elevata rispetto sia al tantalio che allo zinco, rendendo la bomba al cobalto l'arma più letale al mondo.

Diventa più spaventoso:

Il tipo di radiazione rilasciata da una bomba salata come il cobalto è particolarmente letale. Il cobalto-60 rilascia radiazioni gamma ad alta energia in grado di penetrare facilmente nella pelle e in quasi tutti gli ostacoli.

I raggi gamma sono così penetranti che per bloccarli sono necessari diversi centimetri di piombo o molti piedi di cemento.

I raggi gamma prodotti da una bomba al cobalto (e altre bombe salate) possono passare senza sforzo attraverso il corpo umano, causando danni ai tessuti e al DNA e, infine, inducendo il cancro. Gli effetti a breve termine di radiazione gamma includono ustioni della pelle, malattia da radiazioni e di solito una morte dolorosa.

Esiste una bomba al cobalto?

Nessun paese è noto per avere una bomba nucleare al cobalto perché un'arma del genere è considerata altamente immorale.

Nel 1957, gli inglesi testarono una bomba usando pallini di cobalto come tracciante per misurare la resa, ma il test fu considerato un fallimento e mai ripetuto.

Ecco la brutta notizia...

Nel 2015, un documento di intelligence trapelato suggeriva che la Russia stesse progettando un siluro nucleare per creare "ampie aree di contaminazione radioattiva, rendendole inutilizzabili per attività militari, economiche o di altro tipo per lungo tempo".

Un giornale russo ha ipotizzato che l'arma fosse davvero un bomba al cobalto. Sebbene il linguaggio utilizzato nel documento suggerisca che l'arma potrebbe utilizzare il cobalto per progettazione, non è noto se i russi intendessero o abbiano creato una bomba al cobalto. Naturalmente, la costruzione o il possesso di una bomba al cobalto sarebbe altamente riservata poiché la risposta internazionale sarebbe indignazione e panico.

La buona notizia, forse, è che la creazione di un'arma del genere da parte dei russi sarebbe alquanto illogica, considerando che le ricadute radiologiche alla fine raggiungerebbero la madrepatria russa.

Solo una persona pazza o un governo prenderebbero in considerazione l'uso di un'arma del genere a meno che non avessero in programma di colonizzare un altro pianeta o di vivere in un profondo bunker sotterraneo per il resto della loro vita naturale.

Quindi, sicuramente nessuno sarebbe così stupido da costruire una bomba al cobalto, giusto?

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Vi portiamo le notizie senza censure per GRATIS, ma possiamo farlo solo grazie al supporto di lettori affezionati proprio come TU! Se credi nella libertà di parola e ti piacciono le notizie reali, considera di sostenere la nostra missione di diventando un mecenate o facendo un donazione una tantum qui. 20% dei TUTTO i fondi vengono donati ai veterani!

Questo articolo è possibile solo grazie al ns sponsor e mecenati!

Biografia dell'autore

Author photo Richard Ahern LifeLine Media CEO Riccardo Ahern
CEO di LifeLine Media
Riccardo Ahern è un CEO, imprenditore, investitore e commentatore politico. Ha una vasta esperienza nel mondo degli affari, avendo fondato più società e svolge regolarmente attività di consulenza per marchi globali. Ha una profonda conoscenza dell'economia, avendo trascorso molti anni a studiare la materia e ad investire nei mercati mondiali.
Di solito puoi trovare Richard con la testa sepolta nel profondo di un libro, mentre legge uno dei suoi tanti interessi, tra cui politica, psicologia, scrittura, meditazione e informatica; in altre parole, è un secchione.

Partecipa alla discussione!
Sottoscrivi
Notifica
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x