Carenza di bambini

BAMBINO CARTA! Le femministe stanno distruggendo l'economia?

Tempo per leggere:3 minuto, 37 secondi

Avviso di attivazione! Alcune delle opinioni espresse in questo articolo possono offendere le femministe!

GARANZIA FACT-CHECK (Referenze): [Rapporto ufficiale del think tank: 1 fonte] [Statistiche ufficiali: 3 fonti] [Giornale accademico: 1 fonte] [Direttamente dalla fonte: 1 fonte] [Sito Web di alta autorità e affidabile: 1 fonte]  

Un think tank politico ha lanciato un duro avvertimento alla Gran Bretagna che potrebbe avere anche implicazioni globali. 

È stato riferito che il Regno Unito rischia un declino economico a lungo termine a causa del calo dei tassi di fertilità che porta a una carenza di bambini.

Il think tank politico, il Fondazione per il mercato sociale (SMF), ha pubblicato uno straordinario rapporto che descrive in dettaglio come il calo del tasso di fertilità avrà gravi conseguenze economiche per il futuro a lungo termine della Gran Bretagna. 

Ecco l'accordo:

I tassi di fertilità sia per la Gran Bretagna che per l'America sono in costante calo. Il rapporto del Regno Unito evidenzia che nel 2020 il tasso di fertilità totale (TFR), che è il numero medio di figli per donna, è ora pari a 1.58. In contrasto con il picco del secondo dopoguerra di 2.93 figli per donna. 

 Stati Uniti vede una situazione simile o addirittura esagerata con il tasso di fertilità, l'attuale TFR è di circa 1.7 figli per donna rispetto a un TFR di oltre 3.6 nel 1960.

E i tassi di fertilità nel mondo?

Le stesse preoccupazioni sembrano essere evidenti su base globale, con tassi di fertilità mondiali continuando a diminuire: si ritiene che 23 nazioni, tra cui Spagna e Giappone, vedranno la loro popolazione dimezzarsi entro il 2100. 

Quindi, non è una buona notizia considerando tutti i discorsi sulla sovrappopolazione?

Non proprio. 

Nel Regno Unito il TFR è stato al di sotto del tasso di sostituzione critico di 2.1 figli, il numero di bambini (che sopravvivono fino all'età di 15 anni) di cui una donna ha bisogno per sostituire se stessa e il suo partner al momento della morte, essenzialmente il tasso per mantenere il numero della popolazione relativamente stabile.

Poiché il TFR è inferiore a 2.1, il Regno Unito vedrà probabilmente la sua popolazione ridursi nel 21° secolo, supponendo che l'immigrazione e l'aspettativa di vita rimangano stabili.

Ecco la cattiva notizia:


ARTICOLO CORRELATO E IN EVIDENZA: Perché il divario salariale di genere NON ESISTE (con EVIDENZA)!

ARTICOLO IN EVIDENZA: 5 Altcoin SCONOSCIUTI che sono il FUTURO per la criptovaluta


Il rapporto avverte che il Regno Unito potrebbe far fronte a carenze di lavoratori a lungo termine poiché aumenterà il rapporto tra gli ultrasessantacinquenni e gli adulti in età lavorativa. Entro il 65, un quarto della popolazione britannica avrà più di 2050 anni e presumibilmente andrà in pensione!

L'SMF ha affermato: "Questa combinazione di una quota inferiore della popolazione occupata e una quota maggiore che necessita di sostegno economico ha chiaramente un effetto negativo sulla capacità produttiva dell'economia".

La soluzione? 

“Pronatalismo liberale!”

Il think tank consiglia al governo di considerare i benefici del "pronatalismo liberale", che incoraggia esplicitamente la popolazione ad avere figli.

Ciò potrebbe comportare fornire alle persone che desiderano avere figli un sostegno finanziario e incentivi maggiori. 

È importante sottolineare che la grave questione dei costi per l'assistenza all'infanzia nel Regno Unito potrebbe essere ridotta per i genitori che lavorano. Il Stima dell'OCSE che i tipici genitori britannici spendono il 22% del loro reddito per l'assistenza all'infanzia a tempo pieno. 

I costi per l'assistenza all'infanzia sono particolarmente elevati nel Regno Unito rispetto ad altri paesi occidentali e il documento sottolinea "che il governo ha più possibilità di influenzare i tassi di natalità attraverso la politica di assistenza all'infanzia nel Regno Unito rispetto ad altre parti del mondo a partire da una posizione migliore spese per l'infanzia”.

Gli autori hanno concluso che il principale vantaggio di incoraggiare la crescita della popolazione è economico, affermando: "Secondo ipotesi plausibili, i bassi tassi di fertilità dovrebbero ridurre la forza lavoro, soffocare la domanda e rallentare l'innovazione, sopprimendo la crescita del PIL e allungando le finanze pubbliche".

La SMF sostiene inoltre che il calo demografico potrebbe essere affrontato con "politiche liberali sull'immigrazione". Tuttavia, questa sarebbe solo una soluzione a breve termine considerando che "la popolazione è in declino in altre parti del mondo".

Allora, cosa sta succedendo!?

Si pensa spesso che la crisi del tasso di fertilità sia dovuta al calo del maschio numero di spermatozoi In tutto il mondo. In effetti, una meta-analisi completa ha riportato un calo significativo del numero di spermatozoi negli uomini del Nord America, dell'Europa, AustraliaNuova Zelanda tra 1973 e 2011.

Tuttavia, al momento, è improbabile che il calo del numero di spermatozoi influisca sul tasso di fertilità, nonostante sia una statistica preoccupante. 

Si ritiene che il principale calo del tasso di fertilità sia dovuto a un maggiore accesso alla contraccezione e a un numero maggiore di donne che entrano nel mondo del lavoro o nell'istruzione. 

Le donne scelgono di avere meno figli e invece intraprendono lunghe carriere professionali.

Permettetemi di essere brutalmente onesto:

In parole povere, e forse controverso, il movimento femminista mondiale sembra soffocare la crescita della popolazione e, in definitiva, la prosperità economica! 

Altre notizie globali.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Vi portiamo le notizie senza censure per GRATUITA, ma possiamo farlo solo grazie al supporto di lettori affezionati proprio come TU! Se credi nella libertà di parola e ti piacciono le notizie reali, considera di sostenere la nostra missione di diventando un mecenate o facendo un donazione una tantum qui. 20% dei TUTTO i fondi vengono donati ai veterani!

Questo articolo è possibile solo grazie al ns sponsor e mecenati!

By Richard Ahern - Media LifeLine

Contatti: Richard@lifeline.news


ARTICOLO CORRELATO: Il mondo REAGISCE alla legge sull'aborto del Texas

ARTICOLO IN EVIDENZA: Veterans in Need: SOLLEVARE il velo sulla CRISI dei veterani degli Stati Uniti


Riferimenti (Garanzia di verifica dei fatti)

1) Baby bust e baby boom: Esame del caso liberale per pronatalismo: https://www.smf.co.uk/publications/baby-bust-and-baby-boom/ [Rapporto ufficiale del think tank]

2) Tasso di fertilità, totale (nascite per donna) – Stati Uniti: https://data.worldbank.org/indicator/SP.DYN.TFRT.IN?locations=US [Statistica ufficiale]

3) Tasso di fertilità, totale (nascite per donna): https://data.worldbank.org/indicator/SP.DYN.TFRT.IN [Statistica ufficiale]

4) Tasso di fertilità: https://www.britannica.com/topic/fertility-rate [Sito web di alta autorità e affidabile] {Ulteriori letture}

5) Spese nette per l'infanzia: https://data.oecd.org/benwage/net-childcare-costs.htm [Statistica ufficiale]

6) La "carenza di bambini" potrebbe significare una stagnazione economica per il Regno Unito: https://www.smf.co.uk/baby-shortage-could-spell-economic-stagnation-for-uk/ [Direttamente dalla fonte]

7) Tendenze temporali nel conteggio degli spermatozoi: una revisione sistematica e un'analisi di meta-regressione: https://academic.oup.com/humupd/article/23/6/646/4035689 [Giornale accademico]

Autore Bio

Richard Ahern

Richard Ahern è un CEO, imprenditore, investitore e commentatore politico. Ha una vasta esperienza nel mondo degli affari, avendo fondato più società e svolge regolarmente attività di consulenza per marchi globali. Ha una profonda conoscenza dell'economia, avendo trascorso molti anni a studiare la materia e ad investire nei mercati mondiali. Di solito puoi trovare Richard con la testa sepolta nel profondo di un libro, mentre legge uno dei suoi tanti interessi, tra cui politica, psicologia, scrittura, meditazione e informatica; in altre parole, è un secchione.
Contento
Contento
0 %
Triste
Triste
0 %
Eccitato
Eccitato
0 %
Assonnato
Assonnato
0 %
Arrabbiato
Arrabbiato
0 %
Sorpresa
Sorpresa
0 %
1 Commento
Nuovi Arrivi
il più vecchio I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Stili di moda
7 mesi fa

Sito superbo che hai qui ma volevo sapere se conoscevi forum di discussione degli utenti che trattano gli stessi argomenti di cui si parla qui? Mi piacerebbe davvero far parte di un gruppo dove posso ricevere consigli da altre persone esperte che condividono lo stesso interesse. Se avete suggerimenti, per favore fatemelo sapere. Salute!