Image for russian missile

THREAD: russian missile

I thread di LifeLine™ Media utilizzano i nostri sofisticati algoritmi per costruire un thread attorno a qualsiasi argomento desideri, fornendoti una sequenza temporale dettagliata, analisi e articoli correlati.

Cronologia delle notizie

Freccia su blu
Attacco missilistico russo uccide 17 persone in Ucraina: Zelenskyj chiede all'azione

Attacco missilistico russo uccide 17 persone in Ucraina: Zelenskyj chiede all'azione

- Uno sbarramento missilistico russo ha preso di mira cinque città ucraine, colpendo condomini e infrastrutture pubbliche. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha riferito dell'attacco sui social media, sottolineando che Kryvyi Rih, la sua città natale, ha visto 10 persone uccise e 47 ferite. Le autorità di Kiev hanno confermato sette morti nella capitale.

Il mondo non dovrebbe tacere adesso", ha esortato Zelenskyj sui social media. I leader occidentali si stanno riunendo per un vertice NATO di tre giorni a Washington per discutere del continuo sostegno all'Ucraina nel più grande conflitto europeo dalla Seconda Guerra Mondiale.

A Kiev, i soccorritori hanno cercato i sopravvissuti all'ospedale pediatrico di Okhmatdyt dopo che un missile ha causato il crollo di una parte dell'edificio. Sedici persone sono rimaste ferite, tra cui sette bambini. L’ospedale è stato costretto a chiudere ed evacuare mentre i volontari e le squadre di emergenza lavoravano instancabilmente tra fumo e detriti in aumento.

L’UCRAINA DIFENDE dall’assalto russo a Kharkiv

L’UCRAINA DIFENDE dall’assalto russo a Kharkiv

- Le truppe ucraine hanno respinto un attacco militare russo a Kharkiv. Il presidente Volodymyr Zelenskyy ha descritto il conflitto come intenso, con la Russia che utilizza missili, droni e artiglieria. La Casa Bianca sostiene fermamente la capacità dell’Ucraina di resistere a questi attacchi.

Fonti militari russe hanno affermato che gli attacchi miravano ai depositi di munizioni e alle truppe ucraine. Tuttavia, il leader regionale di Kharkiv, Oleh Syniehubov, ha confermato che le sue forze hanno mantenuto il controllo di tutto il territorio. Ha notato che gli esploratori russi hanno tentato di entrare in Ucraina ma sono stati respinti con successo.

L’Unione Europea sta pensando di utilizzare il denaro proveniente dai beni russi congelati per aiutare l’Ucraina in questo momento difficile. Questo piano rafforzerebbe le difese ucraine e aiuterebbe la loro ripresa man mano che la situazione peggiora nell’area.

Questa mossa dell’UE potrebbe fornire un sostegno cruciale all’Ucraina, esercitando allo stesso tempo ulteriore pressione sulla Russia, prendendo di mira le sue risorse finanziarie.

L’attacco missilistico Houthi contro navi statunitensi e israeliane aumenta le tensioni marittime

L’attacco missilistico Houthi contro navi statunitensi e israeliane aumenta le tensioni marittime

- Gli Houthi hanno preso di mira tre navi, tra cui un cacciatorpediniere americano e una nave portacontainer israeliana, aumentando la tensione sulle rotte marittime cruciali. Il portavoce degli Houthi Yahya Sarea ha annunciato l’intenzione di interrompere la navigazione verso i porti israeliani su più mari. Il CENTCOM ha confermato che l'attacco coinvolgeva un missile antinave puntato sulla MV Yorktown ma non ha riportato vittime o danni.

In risposta, le forze statunitensi hanno intercettato quattro droni sullo Yemen, identificati come minacce alla sicurezza marittima regionale. Questa azione evidenzia gli sforzi in corso per proteggere le rotte marittime internazionali dalle ostilità Houthi. La situazione rimane tesa con continui impegni militari in quest’area chiave.

Un’esplosione vicino ad Aden ha sottolineato le instabili condizioni di sicurezza che incidono sulle operazioni marittime nella regione. La società di sicurezza britannica Ambrey e UKMTO hanno osservato questi sviluppi, che sono in linea con la crescente ostilità degli Houthi nei confronti delle spedizioni internazionali in seguito all’inizio del conflitto di Gaza.

IL RECORD DEL REGNO UNITO Aiuto militare all'UCRAINA: una coraggiosa presa di posizione contro l'aggressione russa

IL RECORD DEL REGNO UNITO Aiuto militare all'UCRAINA: una coraggiosa presa di posizione contro l'aggressione russa

- La Gran Bretagna ha presentato il suo più grande pacchetto di aiuti militari per l’Ucraina, per un totale di 500 milioni di sterline. Questo significativo impulso porta il sostegno totale del Regno Unito a 3 miliardi di sterline per l’anno finanziario in corso. Il pacchetto completo comprende 60 imbarcazioni, 400 veicoli, oltre 1,600 missili e quasi quattro milioni di munizioni.

Il primo ministro Rishi Sunak ha sottolineato il ruolo fondamentale del sostegno all'Ucraina nel panorama della sicurezza europea. "Difendere l'Ucraina dalle brutali ambizioni della Russia è fondamentale non solo per la sua sovranità ma anche per la sicurezza di tutte le nazioni europee", ha osservato Sunak prima delle sue discussioni con i leader europei e il capo della NATO. Ha avvertito che una vittoria di Putin potrebbe rappresentare una minaccia anche per i territori della NATO.

Il segretario alla Difesa Grant Shapps ha sottolineato come questo aiuto senza precedenti rafforzerebbe le capacità di difesa dell’Ucraina contro l’avanzata russa. "Questo pacchetto record fornirà al presidente Zelenskiy e alla sua coraggiosa nazione le risorse essenziali per respingere Putin e riportare la pace e la stabilità in Europa", ha affermato Shapps, riaffermando la dedizione della Gran Bretagna ai suoi alleati della NATO e alla sicurezza europea in generale.

Shapps ha inoltre sottolineato l’incrollabile impegno della Gran Bretagna a sostenere i suoi alleati rafforzando la forza militare dell’Ucraina, vitale per mantenere la stabilità regionale e scoraggiare future aggressioni da parte della Russia.

L'avvertimento di ZELENSKY: sostenere l'Ucraina o affrontare il dominio russo

L'avvertimento di ZELENSKY: sostenere l'Ucraina o affrontare il dominio russo

- Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha inviato un messaggio chiaro al Congresso americano: senza ulteriori aiuti militari, l’Ucraina potrebbe perdere nei confronti della Russia. Nelle discussioni con il presidente della Camera Mike Johnson, Zelenskyj si opporrà a qualsiasi esitazione nel fornire i fondi necessari per combattere le forze di Mosca. Questo appello arriva nonostante l’Ucraina abbia già ricevuto oltre 113 miliardi di dollari in aiuti da Kiev.

Zelenskyj chiede miliardi in più, ma alcuni repubblicani alla Camera sono titubanti. Egli avverte che senza ulteriore sostegno la lotta dell’Ucraina diventerà “difficile”. Il ritardo del Congresso non solo mette a rischio la forza ucraina, ma mette anche a dura prova gli sforzi mondiali volti a contrastare l’ostilità russa.

Nel 120° anniversario dell'alleanza dell'Intesa Cordiale, i leader di Gran Bretagna e Francia si sono uniti alla richiesta di sostegno di Zelenskyj. Lord Cameron e Stéphane Séjourné hanno sottolineato che soddisfare le richieste dell'Ucraina è fondamentale per mantenere la sicurezza globale e impedire alla Russia di guadagnare ulteriore terreno. Il loro accordo dimostra quanto siano vitali le decisioni statunitensi per la pace e la stabilità internazionale.

Sostenendo l’Ucraina, il Congresso può inviare un messaggio forte contro l’aggressione e proteggere i valori democratici in tutto il mondo. La scelta è dura: fornire gli aiuti necessari o rischiare di consentire una vittoria russa che potrebbe destabilizzare l’ordine globale e minare gli sforzi per promuovere la libertà e la democrazia oltre confine.

Punti di interesse, mappa, fatti e storia di Kiev Britannica

La commovente riunione della famiglia ucraina dopo due anni di incubo di prigionia russa

- Kateryna Dmytryk e suo figlio, Timur, hanno vissuto una gioiosa riunione con Artem Dmytryk dopo quasi due anni di separazione. Artem è stato tenuto prigioniero in Russia per la maggior parte del tempo e ha finalmente potuto incontrare la sua famiglia fuori da un ospedale militare a Kiev, in Ucraina.

La guerra iniziata dalla Russia ha cambiato radicalmente la vita di innumerevoli ucraini come i Dmytryk. La nazione ora divide la sua storia in due periodi: prima e dopo il 24 febbraio 2022. Durante questo periodo, migliaia di persone hanno pianto la perdita dei propri cari mentre milioni sono stati costretti a lasciare le proprie case.

Con oltre un quarto del territorio ucraino sotto il controllo russo, il paese è immerso in una guerra estenuante. Anche se alla fine si raggiungesse la pace, le conseguenze di questo conflitto sconvolgerebbero la vita delle generazioni future.

Kateryna riconosce che il recupero da questi traumi richiederà molto tempo, ma si concede un breve momento di felicità durante questa riunione. Nonostante le dure difficoltà, lo spirito ucraino rimane resiliente.

DETENZIONE INGIUSTIFICATA: un giornalista del WSJ affronta un anno estenuante di detenzione in Russia

DETENZIONE INGIUSTIFICATA: un giornalista del WSJ affronta un anno estenuante di detenzione in Russia

- Il giornalista del Wall Street Journal Gershkovich si trova di fronte alla scoraggiante prospettiva di trascorrere più di un anno in custodia cautelare in Russia, a seguito dell'ultimo rigetto dell'appello. Il WSJ sottolinea che i pubblici ministeri russi esercitano ampi poteri per chiedere ulteriori estensioni della custodia cautelare. I processi di spionaggio, generalmente avvolti nel segreto, si concludono quasi invariabilmente con condanne e lunghe pene detentive.

Le precedenti richieste di Gershkovich di cauzione o arresti domiciliari sono state respinte. Attualmente è confinato nella famigerata prigione Lefortovo di Mosca. La redazione del WSJ continua a premere per il suo rilascio immediato, definendo il suo arresto un “ingiustificabile attacco alla libertà di stampa”. L’amministrazione Biden ha definito “infondate” le accuse contro Gershkovich e sostiene che sia in prigione “per aver semplicemente riportato notizie”.

L'ambasciatrice americana in Russia Lynne Tracy ha condannato la tattica del Cremlino di utilizzare le vite umane come strumenti di negoziazione, portando a vere sofferenze. Tuttavia, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha smentito le accuse di tenere in ostaggio americani – tra cui Gershkovich e la ballerina russo-americana Ksenia Karelina recentemente detenuta – insistendo che i giornalisti stranieri operino liberamente in Russia finché non siano sospettati di infrangere la legge.

Karelina è stata arrestata con l'accusa di “tradimento” dopo aver fatto una donazione a un ente di beneficenza ucraino – un incidente accaduto a Ekaterin

LA MARINA USA SALVA la situazione: sventato l’attacco missilistico degli Huthi alla petroliera

LA MARINA USA SALVA la situazione: sventato l’attacco missilistico degli Huthi alla petroliera

- Gli Huthi, un gruppo ribelle con sede nello Yemen, hanno annunciato di aver preso di mira una petroliera britannica, denominata Pollux, nel Mar Rosso utilizzando missili. Il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM), tuttavia, ha chiarito che questa nave è in realtà di proprietà danese ed è registrata a Panama.

Il CENTCOM ha confermato che dalle aree dello Yemen sotto il controllo degli Huthi sono stati lanciati quattro missili balistici antinave. È stato riferito che almeno tre di questi missili erano diretti verso la MT Pollux.

In reazione a questa minaccia incombente, il CENTCOM ha eseguito con successo due attacchi di autodifesa contro un missile da crociera mobile antinave e una nave di superficie mobile senza pilota situati nello Yemen. Questo incidente è avvenuto proprio mentre la riclassificazione degli Huthi come gruppo terroristico da parte di Washington diventava ufficiale insieme alle relative sanzioni.

Questo evento sottolinea l’importanza della vigilanza e dell’azione rapida per mantenere la sicurezza nelle acque internazionali. Evidenzia inoltre l'impegno di Washington nella lotta al terrorismo a livello globale.

Petroliera RUSSA INGHILTERATA: l’attacco missilistico degli Houthi scatena la paura nel Golfo di Aden

Petroliera RUSSA INGHILTERATA: l’attacco missilistico degli Houthi scatena la paura nel Golfo di Aden

- Un attacco missilistico degli Houthi ha recentemente incendiato una petroliera russa, la Marlin Luanda, nel Golfo di Aden. La nave trasportava nafta russa quando è stata presa di mira. L'attacco ha provocato un incendio in una delle cisterne del carico. Fortunatamente l’incendio è stato domato tempestivamente e nessun membro dell’equipaggio è rimasto ferito.

L'incidente ha suscitato reazioni immediate da parte di altre navi della zona. Un'altra petroliera ha rapidamente invertito la rotta per sfuggire al potenziale pericolo. Nel frattempo, il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) è intervenuto per neutralizzare una minaccia imminente rappresentata da un missile antinave Houthi contro le navi mercantili e della Marina americana che operano nelle vicinanze.

L’attacco ha avuto anche ripercussioni economiche, provocando un aumento dell’1% dei prezzi del petrolio a causa delle preoccupazioni per potenziali interruzioni del flusso di petrolio attraverso la regione del Mar Rosso. Questo evento segna il più grave attacco degli Houthi alle petroliere fino ad oggi e serve a ricordare che anche il petrolio russo non è al sicuro dagli attacchi degli insorti dello Yemen sostenuti dall’Iran.

È interessante notare che, nonostante abbiano preso di mira una nave che trasportava merci russe gestita dalla Oceonix Services Ltd. con sede a Londra, gli Houthi hanno affermato che il loro obiettivo era in realtà una “nave britannica”. Questa discrepanza potrebbe potenzialmente alimentare le tensioni geopolitiche in futuro.

Ribelli Houthi

Nave di proprietà degli Stati Uniti SOTTO FUOCO: i ribelli Houthi aumentano le tensioni nel Mar Rosso

- In una recente escalation delle tensioni nel Mar Rosso, i ribelli Houthi hanno lanciato un attacco missilistico contro una nave di proprietà degli Stati Uniti, la Gibraltar Eagle. L’attacco è avvenuto al largo delle coste dello Yemen nel Golfo di Aden e arriva meno di un giorno dopo che un missile da crociera antinave aveva preso di mira un cacciatorpediniere americano nella stessa zona. La responsabilità di questi attacchi è stata rivendicata dagli Houthi, in seguito agli attacchi guidati dagli americani contro le forze ribelli.

L'UKMTO (United Kingdom Maritime Trade Operations) ha riferito che quest'ultimo attacco è avvenuto a circa 110 miglia a sud-est di Aden. Il capitano della nave ha riferito che un missile ha colpito il lato sinistro dall'alto. Le società di sicurezza private Ambrey e Dryad Global hanno identificato la nave attaccata come Eagle Gibraltar, registrata sotto bandiera delle Isole Marshall come nave portarinfuse.

Il Comando Centrale delle forze armate statunitensi ha confermato questo attacco ma non segnala danni o feriti significativi a bordo della Eagle Gibraltar che continua il suo viaggio imperterrita. Il generale di brigata Yahya Saree, portavoce militare degli Houthi, si è assunto la responsabilità di questo attacco durante il suo discorso televisivo lunedì sera.

Saree ha dichiarato durante il suo discorso tutte le navi americane e britanniche coinvolte nell'aggressione contro lo Yemen come obiettivi ostili. Questi attacchi stanno causando interruzioni al trasporto marittimo globale nel contesto del conflitto in corso tra Israele e Hamas a Gaza, incidendo sulle rotte vitali che collegano le spedizioni di energia e merci dell’Asia e del Medio Oriente all’Europa attraverso Suez.

I civili pagheranno il prezzo per la più grande sfida lanciata a Israele dal...

IL LIBANO COLPISCE: il mortale attacco missilistico di Hezbollah scuote Israele nel conflitto di Gaza

- Un letale missile anticarro, lanciato dal Libano, domenica scorsa ha causato la morte di due civili nel nord di Israele. Questo incidente allarmante ha acceso le preoccupazioni su un potenziale secondo fronte che emerge nel contesto dello scontro in corso tra Israele e Hamas.

Questo sciopero segna una triste pietra miliare: il centesimo giorno di una guerra che ha tragicamente causato la morte di quasi 100 palestinesi e costretto circa l’24,000% della popolazione di Gaza ad abbandonare le proprie case. Il conflitto è stato innescato da un’inaspettata incursione di Hamas nel sud di Israele lo scorso ottobre, che ha provocato circa 85 vittime e circa 1,200 ostaggi.

La regione rimane tesa mentre continuano gli scontri a fuoco quotidiani tra Israele e il gruppo libanese Hezbollah. Nel frattempo, le milizie appoggiate dall’Iran prendono di mira gli interessi degli Stati Uniti in Siria e Iraq mentre i ribelli Houthi dello Yemen minacciano le rotte marittime internazionali.

Il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah, continua a promettere di persistere finché non verrà stabilito un cessate il fuoco a Gaza. La sua dichiarazione arriva mentre innumerevoli israeliani evacuano le regioni del confine settentrionale a causa della crescente aggressione.

Il colpo schiacciante dell’UCRAINA: nave da guerra russa decimata da un attacco missilistico lanciato dall’aria

Il colpo schiacciante dell’UCRAINA: nave da guerra russa decimata da un attacco missilistico lanciato dall’aria

- Il giorno di Natale, l’Ucraina ha dimostrato la sua formidabile potenza militare. Il Paese ha ottenuto una vittoria significativa, affermando di aver annientato un’altra nave da guerra russa, la Novocherkassk di classe Ropucha, utilizzando un missile da crociera lanciato dall’aria. La Russia ha confermato l’assalto alla loro nave da sbarco degli anni ’1980, che è paragonabile per dimensioni alla nave da guerra di classe Freedom prodotta negli Stati Uniti. Hanno riportato una vittima di questo attacco.

Il tenente generale Mykola Oleshchuk dell'aeronautica militare ucraina ha elogiato le prestazioni eccezionali dei suoi piloti. Ha osservato che la flotta navale russa continua a diminuire di dimensioni.

Yurii Ihnat, portavoce delle forze armate ucraine, ha rivelato ulteriori dettagli su questo attacco. Ha rivelato che gli aerei da combattimento hanno lanciato una raffica di missili da crociera Storm Shadow / SCALP anglo-francesi sul loro bersaglio. Il loro obiettivo era che almeno un missile riuscisse ad aggirare con successo le difese aeree russe. L'entità dell'esplosione risultante indicava che probabilmente le munizioni a bordo erano esplose.

I media statali ucraini hanno diffuso filmati che presumibilmente mostravano una massiccia esplosione e un'imponente colonna di fuoco dopo il colpo iniziale: prove che suggeriscono munizioni a bordo

Aggiornamenti sulla guerra Israele-Hamas: Israele bombarda la scuola delle Nazioni Unite, uccidendo 'a...

Conflitto ISRAELE-HAMAS: le crescenti tensioni e le scioccanti indagini russe sui crimini di guerra

- Il giornalista della difesa Mike Brest del Washington Examiner ha recentemente approfondito l'intensificarsi del conflitto Israele-Hamas. Si è incontrato con il direttore esecutivo della rivista Jim Antle per discutere di questo problema crescente, che ha visto un preoccupante aumento delle vittime a Gaza.

Brest non si è fermata qui; ha anche fatto luce sulle indagini in corso su potenziali crimini di guerra russi in Ucraina. Questo nuovo sviluppo porta un ulteriore livello di complessità in una situazione globale già tesa.

Il persistente conflitto tra Israele e Hamas, insieme ai presunti misfatti della Russia, sta suscitando disagio in tutto il mondo. Poiché queste situazioni continuano ad evolversi, promettono di avere profondi impatti sulle relazioni internazionali e sulla stabilità mondiale.

Caos nel MAR ROSSO: gli Houthi sostenuti dall’Iran lanciano attacchi missilistici contro navi commerciali, il cacciatorpediniere americano risponde

Caos nel MAR ROSSO: gli Houthi sostenuti dall’Iran lanciano attacchi missilistici contro navi commerciali, il cacciatorpediniere americano risponde

- Il Comando Centrale ha verificato quattro attacchi missilistici contro tre navi commerciali nel Mar Rosso. Una di queste era una nave di proprietà israeliana. Gli Houthi nello Yemen hanno avviato gli attacchi, ma sono stati “pienamente sostenuti dall’Iran”, secondo una dichiarazione rilasciata domenica. La USS Carney, un cacciatorpediniere statunitense, ha reagito abbattendo due droni.

Gli assalti sono iniziati alle 9:15 ora locale, quando la Carney ha rilevato un missile antinave lanciato dalle aree controllate dagli Houthi nello Yemen sulla M/V Unity Explorer. Questa nave batte bandiera delle Bahamas e del Regno Unito ed è di proprietà con membri dell'equipaggio provenienti da due nazioni. Tuttavia, USNI News e Balticshipping.com riferiscono che la Ray Shipping, con sede a Tel Aviv, ne è proprietaria.

Intorno a mezzogiorno, Carney ha risposto e ha abbattuto un drone lanciato anche lui dalle aree controllate dagli Houthi nello Yemen. Il Comando Centrale ha dichiarato che non era sicuro se il drone avesse preso di mira specificamente CARNEY o meno, ma non ha confermato alcun danno alla nave statunitense o lesioni al personale.

Questi attacchi rappresentano una minaccia diretta al commercio internazionale e alla sicurezza marittima", ha affermato il Comando Centrale nella sua dichiarazione. Ha aggiunto che prenderà in considerazione risposte adeguate “in pieno coordinamento con i suoi alleati e partner internazionali.

TITOLO

L'impegno di STOLTENBERG: la NATO stanzia l'enorme cifra di 25 miliardi di dollari in munizioni per l'Ucraina nel mezzo delle tensioni russe

- Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg e il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy si sono riuniti giovedì, nel mezzo delle crescenti tensioni con la Russia. Il loro incontro è avvenuto sulla scia delle accuse della Russia secondo cui gli alleati occidentali dell'Ucraina avrebbero aiutato in un recente attacco missilistico sulla base della flotta del Mar Nero in Crimea.

Zelenskyy ha condiviso che Stoltenberg si è impegnato ad aiutare l’Ucraina a garantire più sistemi di difesa aerea. Questi sono vitali per salvaguardare le centrali elettriche e le infrastrutture energetiche della nazione, che hanno subito un duro colpo durante gli attacchi aggressivi della Russia lo scorso inverno.

Stoltenberg ha reso noti contratti NATO per un totale di 2.4 miliardi di euro (2.5 miliardi di dollari) per forniture di munizioni destinate all'Ucraina, compresi proiettili Howitzer e missili guidati anticarro. Ha sottolineato: “Più forte diventa l’Ucraina, più ci avviciniamo a fermare l’aggressione della Russia”.

Mercoledì, la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha affermato che le risorse di Stati Uniti, Regno Unito e NATO hanno facilitato l’attacco al quartier generale della flotta del Mar Nero. Eppure queste affermazioni rimangono non supportate da prove concrete.

Putin ha la vista offuscata e la lingua intorpidita

NUOVO rapporto afferma che PUTIN soffre di "visione offuscata e lingua intorpidita"

- Un nuovo rapporto suggerisce che la salute del presidente russo Vladimir Putin è peggiorata, con lui che soffre di vista offuscata, intorpidimento della lingua e forti mal di testa. Secondo il canale General SVR Telegram, un media russo, i medici di Putin sono in uno stato di panico e i suoi parenti sono "preoccupati".

Freccia giù rossa

Video

I casi di tradimento russo aumentano vertiginosamente dopo l’invasione dell’Ucraina

- Maksim Kolker ha ricevuto alle 6 del mattino una telefonata scioccante che lo informava dell'arresto di suo padre. Inizialmente pensava fosse una truffa. Suo padre, Dmitry Kolker, un eminente fisico russo che combatteva contro un cancro al pancreas in stadio avanzato, ha confermato lui stesso la triste notizia.

Dmitry Kolker era stato accusato di tradimento, un crimine diventato sempre più comune in Russia dopo l’invasione dell’Ucraina nel 2022. Questi casi vengono indagati dal Servizio federale di sicurezza (FSB) e spesso implicano procedimenti segreti e condanne severe.

L’ondata di procedimenti giudiziari per tradimento e spionaggio ha fatto paragoni con i processi farsa dell’era di Stalin. Tra le vittime ci sono critici del Cremlino, giornalisti indipendenti e scienziati veterani che lavorano con paesi considerati amichevoli da Mosca.

Le persone accusate vengono generalmente tenute in stretto isolamento nella prigione Lefortovo di Mosca e processate a porte chiuse. Le condanne comportano quasi sempre lunghe pene detentive, evidenziando una repressione senza precedenti del dissenso sotto il regime del presidente Vladimir Putin.

Altri video